DOMANDE PIÙ FREQUENTI PER L’USO

Domande sull’uso, procedure ed impostazioni:


Perché la app è di dimensioni così grandi e perché ne esiste una per ogni lingua da scaricare?
L’app Universe2go dispone di un enorme database che mette a disposizione per l’intero cielo stellato un gran numero di oggetti, immagini e informazioni audio. Questo aumenta le dimensioni dell’applicazione, ma allo stesso tempo la rende completamente indipendente dalla rete mobile e/connessione internet. Infatti, se si osserva in alta montagna, da un deserto o da un qualsiasi altro luogo del mondo, spesso non ci sono connessioni disponibili. Il vantaggio: Universe2go funziona sempre.  Non è soggetto ad alcuna tariffa, ed ovviamente dall’estero ad alcun costo di roaming. Per fare in modo che i dati audio non aumentino troppo la dimensione dell’applicazione, sono disponibili diverse versioni in base alla lingua.
Come devo disporre il mio smartphone nell’adattatore?
L’adattatore è costituito da quattro triangoli diversi. La posizione dipende dalle dimensioni e dal modello del tuo smartphone. Fai in modo di posizionare il display il più possibile al centro. Molti modelli Samsung hanno un pulsante a lato. Disponi quindi degli angoli più corti sotto oppure a lato del pulsante, per evitare durante l’uso di azionare inavvertitamente il pulsante. Nel caso di smartphone molto grandi, a volte si può utilizzare solo la grande intelaiatura esterna dell’adattatore. In questo caso, non devi fare altro che togliere i triangoli.
Sono costretto ad estrarre il mio smartphone dal planetario per selezionare un’altra modalità, come Cielo profondo o Mitologia?
No, puoi gestire l’app Universe2go senza dover toccare lo schermo del tuo smartphone. Questo è reso possibile da una nuova tecnica di comando tramite i sensori del tuo smartphone.
Posso interrompere, se voglio, la guida audio o sono costretto a continuare ad ascoltare la guida fino alla fine della descrizione?
Se non vuoi più ascoltare la descrizione in tutta la sua lunghezza, non devi fare altro che scuotere leggermente il visore Universe2go. La descrizione audio terminerà e successivamente potrai normalmente puntare la visuale sulla costellazione o sull’oggetto successivo.
Dopo la prima esecuzione del servizio audio, come posso ascoltare ancora una volta la descrizione audio di Universe2go?
Se usi un iPhone: nelle impostazioni del telefono trovi diverse app. Seleziona l’app Universe2go. Comparirà subito dopo il menu di impostazione di Universe2go. Alla voce “Generale – Ripristinare l’audio di assistenza”, muovi verso destra la freccia di scorrimento. L’audio di assistenza viene nuovamente ripristinato se il pulsante compare su sfondo verde. Riavvia ora l’app Universe2go.
A cosa devo fare attenzione con la nuova procedura di calibrazione delle stelle?
Esistono tre diverse procedure:

• Calibrazione standard
• calibrazione con regolazione fine della bussola (al momento solo per Android)
• Calibrazione per esperti

Calibrazione standard
Quando la sera punterete verso il cielo il vostro planetario portatile, dovrete rilevare la posizione di tre diverse stelle luminose. Rispetto alla precedente versione dell’app,  con la quale si rilevava una sola stella, la precisione è molto  più elevata ed il riconoscimento degli oggetti più efficiente.
Un segnale acustico avviserà della corretta conclusione della calibrazione e verrà fornita una breve informazione sulla qualità del sensore. Dopo 3 secondi Universe2go passerà automaticamente alla visione del cielo. Nota: la taratura delle stelle può essere interrotta scuotendo il dispositivo. Tuttavia questa operazione potrebbe influire negativamente sulla velocità di rilevamento.

Calibrazione con regolazione fine della bussola
La causa di una calibrazione imprecisa potrebbe essere un forte disturbo del sensore magnetico. In questo caso la bussola mostra una grande deviazione e le stelle non vengono riconosciute con sicurezza. La regolazione fine analizza circa 1000 rilevamenti dai sensori e corregge il disturbo della bussola. Come procedere: attivate il menù nella visione del cielo e scorrete fino alla voce “Impostazioni”. Dopo aver selezionato la voce “Impostazioni”, attivate l’opzione “Regolazione fine della bussola”. Visualizzerete una breve e schematica guida all’esecuzione. Per raccogliere il maggior numero possibile di dati dai sensori, girate in tondo e inclinate il dispositivo alternativamente verso il basso e verso l’alto. Un segnale acustico indicherà quando sarà stato rilevato un numero sufficiente di dati dai sensori. Durante la procedura non sarà necessario guardare il dispositivo.

Calibrazione per esperti
Siete già conoscitori del cielo notturno? Allora la procedura di calibrazione per esperti è ciò che fa per voi. Puntate una stella luminosa che già conoscete, un pianeta o la Luna. L’applicazione presuppone che l’oggetto si trovi esattamente al centro del mirino. In questo modo la app aumenta la precisione, anche in presenza di una bussola imprecisa.

Che cosa devo fare se durante l’uso perdo la taratura delle stelle?
Eseguite nuovamente la taratura sulle stelle. Potete avviare la taratura nell’app alla voce del menu ”Impostazioni”. Per la taratura sulle stelle tenete presenti le indicazioni contenute nelle istruzioni per l’uso.
A cosa devo fare attenzione durante la calibrazione con il mio iPhone?
La app Universe2go utilizza, tra le altre cose, la bussola e il giroscopio del vostro iPhone. È importante che questi  sensori siano attivati e funzionanti. Allo stesso modo è importante che Universe2go venga utilizzato lontano da edifici ed oggetti metallici. Il modo migliore per preparare il vostro iPhone all’utilizzo di Universe2go è descritto in questo articolo.
Come devo fare per impostare la mia personale distanza interoculare? E perché questo particolare è importante?
Per adattare il planetario tascabile alla tua persona, devi impostare la tua distanza interoculare.
Si procede nel modo seguente:

1. Sulla taratura oculare (nell’app alla voce Impostazioni)
2. Per la misura e l’inserimento della distanza interoculare: misura la tua personale distanza interoculare (dal centro del naso alla pupilla) con una riga graduata e riporta i valori separatamente (procedura attualmente valida solo per Android).

Perché è meglio misurare la distanza interoculare?
La distanza interoculare (o distanza interpupillare) esprime la distanza tra il centro delle pupille e la mezzeria del naso. Guardando attraverso un apparecchio ottico, entrambi gli occhi dovrebbero muoversi assieme. Solo quando la distanza è corretta, tu hai uno sguardo disteso e usi in modo ottimale la capacità stereoscopica della vista. Con questo metodo di misura è possibile ottenere una precisione fino a 1 mm. Qual è il vantaggio: l’occhio non deve compiere alcun movimento di assestamento e tu hai uno sguardo disteso rivolto lontano. Persino se osservi per un lungo periodo. Allora il planetario tascabile Universe2go ti mostra particolarmente bene immagini tridimensionali. In definitiva, quindi, questo metodo accresce ulteriormente il piacere dell’osservazione.

La riga di misura interpupillare può essere scaricata qui.

Posso modificare il contrasto tra i singoli elementi (ad esempio, tra le costellazioni)?
Richiama il menu di impostazione di Universe2go. Alla voce “Impostazioni della luminosità” trovi le seguenti opzioni: schermo, lineamenti della costellazione, mitologia della costellazione, oggetti nel Cielo profondo, stelle ed etichette di testo. Ogni elemento è accompagnato da un cursore a levetta, da scuro a chiaro. Non devi fare altro che provare diverse possibilità, fino a quando non avrai trovato le impostazioni adatte.

Come posso eseguire la pulizia del visore stellare Universe2go?
Gli specchi in ogni caso non devono essere puliti con un panno, ma con aria compressa. Comunque la polvere non disturba, dal momento che l’ingrandimento è solo di 3,5x. Le lenti (di policarbonato) possono essere pulite con un panno morbidissimo. Non usare nessun detergente.
COME SI PUÒ COLLEGARE L’AURICOLARE BLUETOOTH DI OMEGON ALLO SMARTPHONE?
Inserendo la prima volta l’auricolare nella presa di lato, la luce LED si accende ad intermittenza in rosso e in blu. Ora dovete attivare la funzione Bluethooth del vostro telefono cellulare. Il vostro cellulare dovrebbe trovare un apparecchio Bluethooth dal nome »HS-06«. Dopo averlo selezionato, lo smartphone si collega con gli auricolari e potete sentire tutto attraverso l’auricolare invece che con l’altoparlante del telefono. Se dopo l’attivazione venisse richiesto un codice, digitate »0000«. Se tutto è stato eseguito con successo, dovreste udire attraverso l’auricolare le parole »pairing successful« (l’abbinamento è avvenuto).

Gli auricolari vengono forniti con un cavo USB. Per la carica infilate la piccola estremità di questo cavo nella presa USB. Collegate l’altra estremità grande con un PC o con un’altra alimentazione di corrente con connessione USB. In questo modo caricate l’auricolare.